fbpx

GIARDINO, BALCONI e TERRAZZI: 10 cose da fare per prepararli all’inverno.

5 TRUCCHI PER ACCENDERE FACILMENTE CAMINO e STUFA…ed INQUINARE MENO!
7 Febbraio 2021
Show all

GIARDINO, BALCONI e TERRAZZI: 10 cose da fare per prepararli all’inverno.

Dalla pulizia di rami secchi e fogliame alla protezione delle piante.

I primi freddi si fanno sentire e mentre noi ci prepariamo di gran fretta ad organizzare il famigerato cambio stagione negli armadi, Madre Natura, più lungimirante, ha già messo in atto il suo: la caduta delle foglie, il meraviglioso fenomeno del foliage (il mutamento cromatico delle foglie), altro non sono che i Suoi segnali che è giunto il tempo!
E allora non hanno bisogno delle nostre attenzioni solo felpe e giubbotti, ma anche i nostri giardini e balconi. Sono tanti i lavori da fare prima dell'inverno ed esattamente quanti e quali, dipende da come è stato concepito il nostro angolo verde. Ma quelli che ti indico ora sono davvero indispensabili in tutti i casi e vanno eseguiti con cura e passione.

Iniziamo! Ecco il decalogo verde:

  1. Eliminare Rami Secchi e Foglie.
  2. Prima ho accennato al cambio stagione e alle operazioni di pulizia domestica che fai in questa occasione, ecco, per il giardino è lo stesso: bisognerà agire in profondità, eliminare rami secchi e fogliame, controllare che non ci siano parassiti nè loro uova, muffe o marciumi. Anche i fiori secchi devono essere tagliati. È un momento nel quale il giardino ha bisogno di ordine creativo.

  3. Pulire gli attrezzi.
  4. È un passaggio fondamentale se si vuole conservare lo stato di efficienza dei nostri alleati nella cura dei nostri spazi verdi, ma anche per evitare che infezioni batteriche o sporcizia contaminino le piante e i fiori, cosa che accade più frequentemente di quanto immagini, soprattutto nel caso delle cesoie per la potatura. Come fare? Acqua e poco sapone per piatti per la pulizia dopo ogni uso, bicarbonato di sodio per disinfettare, paglietta di acciaio contro la ruggine, alcool e olio per lubrificarli e prevenire la formazione di nuova ruggine. Per gli attrezzi più rovinati utilizza un composto di olio minerale e sabbia nella proporzione di 1 cucchiaio di olio ogni 5 di sabbia: sfrega bene dopo averli lasciati (lato lama di taglio) una 10ina di minuti in questa poltiglia, poi rimuovi con un panno pulito. Infine, asciuga sempre l’attrezzatura all’aria dopo ogni uso: è l’unico modo per prevenire i danni da umidità.

💡 Idea "riciclo": decora il giardino o un angolo del tuo balcone con ombrelli rotti o vecchie sedie. I barattoli di vetro sono perfetti come lanterne, mentre una bici fiorita donerà subito uno stile country chic al tuo angolo di paradiso. Fai un giretto su Pinterest per ispirarti...

Momy

  1. Piantumare.
  2. Dopo aver controllato che il terreno sia perfetto per ciò che vuoi andare a mettere a dimora ed aver apportato i necessari correttivi, come ad esempio per un terreno argilloso, passa alla piantumazione degli alberi, arbusti e piante che avrai già scelto. Sono moltissime le piante che possono essere messe a dimora definitiva nel periodo autunnale, a partire dalle più disparate varietà da frutto. Melo, pero e albicocco possono essere piantati dalla fine di settembre fino a novembre inoltrato, mentre ciliegio e pesco preferiscono temperature leggermente più basse, quindi si potrà procedere tra novembre e dicembre.

  3. La giusta concimazione.
  4. Dal momento che le piante che fioriranno in primavera dovranno essere sane, forti e ben nutrire è bene fare in modo che abbiano tutto il nutrimento necessario per crescere bene. Per questo è fondamentale arricchire il terreno con abbondante concime naturale, vangarlo e poi rivoltarlo, smuovendo bene la terra, per favorire l’ossigenazione.

  5. Coprire le piante delicate.
  6. Se sei appassionata di giardinaggio avrai acquistato almeno una volta piante esotiche, tropicali, agrumi e fiori prettamente estivi, che corrono il rischio di morire non appena il clima diventa più rigido. Per scongiurare che ciò accada, la soluzione sono i teli termici in agri-tessuto, che proteggono alberelli, arbusti e piante dalle gelate dei mattini invernali. Inoltre, posiziona i vasi più esposti al freddo a ridosso delle pareti del terrazzo, che svolgono già un’azione frangivento.

  7. Riportare in casa le piante da interno.
  8. Stesso discorso vale per le piante da interno che hai portato fuori durante la bella stagione, in balcone o in giardino, per godere di luce e tepore. Dovrai riposizionarle negli angoli interni della casa, avendo cura di rispettare le loro necessità di luce/ombra, esposizione e temperatura.

💡 Idea "riciclo": procurati 4 o 5 pallet (possibilmente non trattati) e costrusciti una compostiera seguendo questo semplice tutorial (è in francese, ma facilissimo da seguire). Il compost prodotto in casa è un sistema estremamente utile a valorizzare residui organici della cucina, del giardino o del campo, ci permette di trasformare rifiuti in una preziosa risorsa per le nostre coltivazioni.

Momy

  1. Curare prato ed erba.
  2. L’autunno è il momento ideale per sistemare anche il prato in modo da prepararsi alla primavera con il miglior verde che è in grado di offrire, rigoglioso e brillante. Come operazioni preliminari e valide per tutti i tipi di prato basta fare un taglio accurato e versare in tutte le zone del fertilizzante azotato, preferibilmente naturale. Le zone in sofferenza, le dovrai trattare con un prodotto rifogliante o, se il caso è "grave", procedere con la risemina delle aree morenti.

  3. Sistemare i mobili del giardino.
  4. Perfetti e comodi per trascorrere in relax le serate estive e le prime frescure autunnali, i mobili da giardino vanno sistemati per l’inverno per impedire che acqua, umidità, intemperie e freddo li rovinino. L’ideale, chiaramente, sarebbe riporli in garage o in un magazzino, ma in assenza di appositi spazi potrai sempre optare per un gazebo portatile per ripararli, un porticato o dei teli di plastica molto resistente. Per pulire i mobili prima di riporli usa acqua e sapone per piatti, indifferentemente che siano realizzati in legno, plastica o resina; solo per quelli in legno, ricordati di dare una passata di olio di oliva o di lino per lucidarli e mantenerli al riparo dall’umidità.

  5. Aiuole in ordine.
  6. Be', un bel giardino lo riconosci subito dalle sue aiuole. Realizzarne da sogno per il tuo giardino, è davvero semplice. La loro creazione non richiede un budget elevato, nè molto tempo per l'esecuzione, basta un minimo di manualità.
    Usa un bel rastrello per fare una pulizia approfondita di rametti, foglie e erba ormai secca, in modo da permettere al terreno di respirare. Se poi sei circondato anche da belle siepi, non dimenticare di rinverdirle con una energica potatura autunnale per farle crescere meglio.
  1. Erbe aromatiche per dare profumo e colore.
  2. Le erbe aromatiche sono erbe perenni che hanno bisogno di poche cure, ma che regalano profumo e piccoli fiori negli angoli di giardino, terrazzo, balcone e perfino sul davanzale della cucina per tutto l’anno. Sono in grado di sopportare il freddo, anche se la maggior parte delle erbe sono mediterranee, crescono con molto sole e poca acqua, occorre quindi riproporre questa situazione: tanto sole, e riparo dalle intemperie. Le migliori erbe aromatiche? Prezzemolo, erba cipollina, rosmarino, maggiorana, timo, salvia. Il basilico? Non è perenne, va piantato ogni anno.

Idee riciclo e fai-da-te, compost casalingo e tant’altro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *