fbpx

5 TRUCCHI PER ACCENDERE FACILMENTE CAMINO e STUFA…ed INQUINARE MENO!

biancheria piegata alla perfezione
💡 TUTORIAL DELLA SETTIMANA 💡
31 Gennaio 2021
GIARDINO, BALCONI e TERRAZZI: 10 cose da fare per prepararli all’inverno.
15 Ottobre 2021
Show all

5 TRUCCHI PER ACCENDERE FACILMENTE CAMINO e STUFA…ed INQUINARE MENO!

Indubbiamente, l’atmosfera famigliare che un camino scoppiettante riesce a creare è unica. Nei pomeriggi freddi e bui d'inverno, quando fuori il vento gelido taglia l'aria, quando fumano i comignoli, CHI non ha mai sognato di starsene appollaiato sul divano a godersi uno "spicchio di beatitudine" nascosto tra le fiamme di un caminetto? Magari con buon libro ed un sorso di Barolo o in allegra compagnia davanti ad una fumante tazza di cioccolato caldo a far due chiacchiere...🥰🔥🥰
La stagione fredda è al suo apice e in molte case accendere il caminetto è un rito quotidiano, un importante momento di vita domestica. Capita anche a te, o ti sarà capitato almeno una volta nella vita, di vestire i panni della Giovane Marmotta e di trovarti a combattere con molle e soffietto e quindi saprai certamente accendere un fuoco nel camino!
Ma quello che forse non sai è che la legna è, sì, un combustibile assolutamente da incentivare, perché rinnovabile e con ridotte emissioni di CO2, ma ha un punto debole: l’emissione, in combustione, di PM10, le famigerate polveri sottili!

Brucia bene la legna. Non bruciarti la salute.

La percezione comune considera la combustione domestica della legna una pratica tradizionale, naturale, quindi innocua per la salute. Le evidenze scientifiche mostrano però un quadro molto diverso: le emissioni di polveri fini e composti tossici dei piccoli apparecchi a legna (caminetti e stufe) sono molto rilevanti [...] per l’aria che si respira.

Progetto PREPAIR

E quindi?!? Rinunciamo ai "voluttuosi" piaceri del camino o della stufa, che fa pure tanto "country", come piace a noi??? Certo che NO! Piuttosto poniamo rimedio seguendo questi
5 TRUCCHI PER ACCENDERE FACILMENTE CAMINO & STUFA…ed INQUINARE MENO!
Non sarà facile, dopo millenni che accendiamo il fuoco in un dato modo, cambiare le nostre abitudini, ma per la nostra salute e per il rispetto dell’ambiente in cui viviamo, ci possiamo almeno provare. Con questo nuovo metodo di accensione del camino e combustione “a candela” è stata rilevata una riduzione del 50% circa di emissioni di PM10! 😉
1. Disponi correttamente la legna per il camino: accensione a torcia (o "a candela")
Il primo segreto per avere un buon fuoco è creare il giusto modulo di accensione. Cosa vuol dire? Semplice: che c'è un metodo corretto per disporre la legna, questo: prendi 4 ciocchi grandi e della stessa taglia; poggia sul piano di fuoco i primi 2, paralleli fra loro e distanziati di qualche centimetro. Sopra, in senso trasversale al precedente, poggiaci gli altri 2. A questo punto piazza il modulo di accensione che si compone di qualche legnetto e di un accendifuoco ecologico. Bruciando dall’alto verso il basso (cosiddetta combustione a torcia o a candela), i fumi che si generano, passano attraverso le fiamme migliorando la combustione stessa ed abbattendo l’emissione di polveri sottili. La combustione inoltre sarà più lenta e controllata permettendoti così, di consumare meno legna.
2. Pigne e rametti secchi
Per accendere il fuoco nel camino, i pezzi di legna più grande da soli non bastano: occorre accelerare l’accensione con legnetti più piccoli. Metti alla base del modulo di accensione fasci di rametti (badando bene che siano asciutti e secchi) e, se hai pini in giardino, pigne secche. Aiuteranno a sviluppare la fiamma necessaria ad accendere un buon fuoco!
3. Carta e cartone
Riduci a strisce carta di giornale (NO riviste patinate!) e cartone, mettine un po’ alla base del modulo di accensione, tra legnetti secchi e pigne, e tienine da parte (a distanza di sicurezza) altre per alimentare le fiamme quando appariranno più deboli.
4. Tappi di sughero… accendi-fuoco!
Ci sono scorciatoie per dare al tuo camino una spinta e accelerare l’accensione. Potresti usare delle tavolette accendi-fuoco (ne esistono di molti tipi in commercio), oppure puoi realizzare a casa le tue! Tutto quello che ti serve è una buona scorta di tappi di sughero. Hai letto bene: il sughero brucia lentamente e ciò consente alla legna di prendere fuoco con i giusti tempi. Se vuoi preparare degli accendi-fuoco ancora migliori, immergi i tappi in un barattolo riempito con alcol e lasciali in infusione per un mese. Il sughero avrà assorbito l’alcol, brucerà più rapidamente e senza tentennamenti. Presta molta attenzione quando li utilizzi! Non hai tappi a sufficienza? Guarda qui.
5. Alimenta il camino con la corretta progressione
Quando il modulo di accensione sarà avvolto da una bella fiamma vivace, inizia ad aggiungere legna: usa prima pezzi non molto grandi, poi via via aumenta le dimensioni dei ciocchi. Al formarsi di una buona base di brace le dimensioni della legna che andrai ad aggiungere non conteranno più molto.
Guarda questo video: ti aiuterà a capire, con estrema chiarezza, COME disporre correttamente la pira di legna e COME preparare il modulo di accensione.

Bene, ci siamo, ora non ci resta che goderci, in perfetta sicurezza, lo spettacolo di caminetti e stufe: il fuoco che danza, il calore che si diffonde e quel buon sorso di Barolo... Non resta che goderci una serata speciale! SALUTE!!! 🍷🔥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *